Serie D

News Serie D

BELLARIA 68 STARS BASKET 52

 

BELLARIA 68  STARS 52

16-11  36-21  54-29

 

             In foto Clementi Gianmaria 

Parte bene il sabato del Bellaria Basket con la quarta vittoria su quattro gare fin qui disputate, dell’under 16 di Coach Turroni che vince 64 a 46 sul proprio parquet. A seguire un’ altra partita facile per il Bellaria Basket contro i bolognesi dello Stars, segnata fin dalle prime battute con un’ ottima difesa bellariese, con i canestri di Clementi, Tassinari, Nervegna e due bombe di Scarone in cinque minuti,  Bellaria è avanti 12 a 3. Gli Stars reagiscono con tre centri consecutivi di Giudici intervallati da un’altra tripla di Scarone, un libero di De Maio per Bellaria e un canestro bolognese per chiudere i primi dieci minuti con i padroni di casa avanti 16 a 11. Il secondo quarto parte con un canestro di Scarone poi ci pensano Trunic e Nervegna a segnare, gli ospiti non reagiscono e subiscono un parziale di 20 a 10 complici  anche le triple di Casadei e Raffaelli,  Scarone e Tassinari  passano a riposare in panchina per gran parte dei dieci minuti. Si riprende il gioco con i bellariesi che non danno spazio all’attacco ospite, Nervegna, Tassinari e Scarone vanno a punti, prova a rispondere con tre centri il bolognese Conidi ma un De Maio in super condizione realizza 7 punti in un amen e la sirena suona con Bellaria avanti 54 a 29.  Ormai la partita è finita anche se mancano 10 minuti, coach Radulovic schiera in campo 4 ragazzi nati nel 99 e Trunic che è  del 2000, lasciando i big in panca a fare da spettatori. Gli Stars  approfittano di alcune ingenuità per accorciare il gap, ciononostante alcune buone giocate dei giovani bellariesi fanno divertire il Palatenda sempre più pieno, con tanto tifo ed entusiasmo. Sabato prossimo il Bellaria riposa, poi è la volta del turno infrasettimanale: Matredì 14 novembre ore 20,30 Bellaria contro Riccione.  Segnatelo in agenda!

BELLARIA: Nervegna 11, Tassinari 7, De Maio 8, Forte 6, Stabile, Raffaelli 7, Casadei 3, Pellegrini 1, Benedettini 3, Clementi 4, Scarone 13, Trunic 5.

All. Radulovic

Vice: Teodorani-Ricciotti

STARS: Conidi 8, Tazzara 4, Lucchetta, Guerra, Giudici 21, Paccagnella 5, Musolesi 2, Branchini 7, Passarelli 3, Benfenati, Orlando 2, Pistacchio.

All. Bandiera

Vice: Cevenini-Somma

ARBITRI:  Rizzo - Manzi

BELLARIA 79 RICCIONE 56

BELLARIA BASKET  79 BASKET RICCIONE 56

16-15  36-27  62-42

 

 

Primo impegno ufficiale per il Bellaria Basket contro il Riccione  nel primo turno di Coppa Marchetti. La partita ricca di spunti considerando i cambiamenti in entrambe le formazioni, a partire dalle panchine, con Riccione che in estate ha ingaggiato Coach Ferro dopo 3 anni passati a Bellaria. L’ accordo con i Crabs Rimini ha portato sulla panchina Bellariese Coach Radulovic,  già allenatore dello Zagabria con un palmares da giocatore eccezionale ( medaglia d’argento alle Olimpiadi, Oro agli Europei ). La gara in un Palatenda già in formato tutto esaurito, parte con i padroni di casa dominatori del gioco ma arrugginiti nell’esercizio del tiro, Riccione ne sa approfittare con Ambrassa  e  Brattoli chiudendo i primi dieci minuti avanti 16 a 15. Nel secondo quarto Tassinari prende confidenza con i ferri mettendo a referto 11 punti, Scarone Stabile e Nervegna ne fanno altri 10 portando a 26 punti il bottino in questo parziale. Riccione prova a replicare ma una difesa arcigna avversaria grazie a Raffaelli in formato Terminator,  crea difficoltà ai riccionesi che realizzano 11 punti e si va a riposo con Bellaria avanti 36 a 27.  Al rientro dagli spogliatoi inizia lo Scarone-show che lo porta a realizzare 11 punti nel parziale, due bombe di Benedettini e qualche altro punto del trio Tassinari-Nervegna-Stabile e Bellaria vola sul più 24. Ambrassa e Brattoli evitano la dilatazione del divario con belle giocate e buoni tiri ma il gap sulla terza sirena è di 20. L’ultimo quarto ormai è una passerella, Nervegna ne approfitta per aumentare il bottino personale, cosi come De Maio. Nel Riccione vanno a segno  De Martin con 5 punti  e l’ex Sacchetti con 7 punti ma ormai siamo ai titoli di coda, Bellaria vince   79 a 56. La squadra Raduloviciana ha messo in campo oltre ai big,  Gori, Benedettini, Forte, De Maio e Pellegrini, 5 diciottenni che hanno detto il fatto loro quando chiamati in campo, dando completezza alla formazione bellariese. Nel Riccione mancavano un paio di titolari e sicuramente al loro rientro Coach Ferro renderà la squadra protagonista in campionato. Sabato prossimo ore 20,30 al Palatenda il secondo turno di Coppa, altro derby: gli Artusiani di Forlimpopoli.

BELLARIA: Tassinari 21, Gori 3, De Maio 4, Forte 4, Stabile 5, Stabile, Raffaelli , Pellegrini,  Benedettini 6, Nervegna 11, Scarone 25.

All. : Radulovic

Vice: Teodorani- Ricciotti

RICCIONE: Pierucci 2,Casadei 2, Ortenzi, Diagne, Sacchetti 9, Brattoli 17, Casadei, D’Aurizio 2, De Martin 8, Ambrassa 18

All. Ferro

Arbitri:Guerra - Gaudenzi

GIARDINI MARGHERITA 70 BELLARIA BASKET 80

   GIARDINI MARGHERITA  70    BELLARIA BASKET  80

22-17  34-43  49-61 

 

Ultimo atto per Bellaria nel campionato di serie D 2016/17. Un anno bello che ha visto i ragazzi agli ordini di Coach Ferro lottare per i play off fino alla terzultima di campionato, nonostante l’ esclusione i bellariesi hanno vinto la gara successiva, presentandosi ieri sera a Bologna a pari punti con i Giardini Margherita per una sfida che valeva il sesto posto. La partenza è tutta bolognese, con Cataldo, Pancaldi  e Bonesi  che portano a più 5 la loro squadra, nel Bellaria Sacchetti  segna tre canestri filati incuneandosi nella difesa avversaria, poi Russu e Provesi vanno a canestro limitando il passivo a meno 5 quando suona la prima sirena.Il secodo quarto Russu e Sacchetti continuano a martellare e Bellaria passa avanti, i padroni di casa rifiatano e perdono contatto quando al quarto tentativo Scarone infila una tripla, seguita subito da un'altra, i bellariesi vanno sul più 9. Due canestri di Provesi e Bellaria è a più 13 ma prima della sirena per l’intervallo, Pancaldi e Cataldo riportano a meno nove il loro svantaggio. Partono forte i Giardini nel terzo quarto portandosi a meno 3, Sacchetti spara 2 bombe e Bellaria risale a più 9, tripla di Pancaldi e risposta di Russu con un canestro più un libero aggiuntivo, seguito da una tripla di Fornaciari poi russu e Sacchetti e il vantaggio bellariese è di 16 punti, Brina e ancora Pancaldi riducono il gap a  12 per i padroni di casa. Iniziano gli ultimi dieci minuti e Bellaria allarga le maglie difensive e sbaglia in attacco, i bolognesi sfruttano il momento magico di Alaimo, 13 punti in sei minuti. Il Bellaria vede assottigliarsi il vantaggio a quattro punti, poi un libero di Scarone e uno di Sacchetti fermano il vantaggio sul 74 a 68, partita apertissima. Purtroppo Florio protesta su un fallo e prende un fallo tecnico, Provesi in lunetta mette i tre liberi,  continuano le proteste in panchina su un altro fallo commesso dai bolognesi e i bolognesi sono nuovamenti sanzionati con un altro tecnico, Sacchetti dalla lunetta mette i tre liberi che sigillano il risultato in 80 a 70 per Bellaria. Scorrono i titoli di coda sulla partita e sul campionato, Bellaria conquista il sesto posto in casa della diretta avversaria, per i play off ci penseremo un altro anno, considerando che l’obiettivo d’inizio stagione era una tranquilla salvezza, si è fatto molto di più.  Complimenti ai ragazzi e ai loro coach.   

BELLARIA BASKET: Sacchetti 23, Stabile  , Raffaelli  , Provesi 15, Fornaciari 5, Baldassarri , Montanari 2,  Bindi 2 , Scarone 10 , Russu 23.

All. :Ferro

Vice: Ricci-Teodorani

GIARDINI MARGHERITA BOLOGNA: Alaimo 15, Missoni 3, Marcelli, Florio 5, Pancaldi18, Ostapyuk, Paccagnella, Brina 7, Cataldo 13, Bonesi 6, Vittori 3.  

All.  Righi

Vice: Espa

Arbitri: Cascioli - Campedelli

COPPA MARCHETTI: BELLARIA vs RICCIONE

Con settembre termina il periodo in cui tutte le squadre sono vincenti, iniziano le prime sfide ufficiali e ovviamente i primi verdetti potrebbero infrangere i sogni estivi. Il Bellaria Basket reduce dall' ottimo campionato scorso, si presenta con molte novità. Maurizio Ferro lascia il Bellaria per Riccione e proprio sabato, sarà subito ex sul parquet di via Rossini, con lui da ex anche il play Filippo Sacchetti. Nonostante il ritorno da avversari saranno comunque applauditi. Al posto di Maurizio Ferro arriva in panchina un certo Radulovic Zdravko, guardare wikipedia per capire che si trova a Bellaria per un caso fortuito ( da giocatore medaglia d'oro agli Europei, argento alle Olimpiadi, da allenatore ha fatto anche l'Eurolega). Come giocatori, la conferma di Scarone che da solo varrebbe un biglietto d'ingresso, Stabile e Raffaelli. Grandi novità sono Tassinari capitano nei Crabs in B due anni fa fino ai play off, Nervegna con apparizioni in Lega due, Pulvirenti l'anno scorso a Riccione in C ma con tanti anni di serie B. Poi 8 interessanti under 20, arrivati da Rimini e Cesenatico. L'appuntamento è SABATO 16 SETTEMBRE ORE 20,30  Palatenda via Rossini Bellaria

VI ASPETTIAMO NUMEROSI

 

 

BELLARIA 75 PGS BOLOGNA 69

BELLARIA BASKET  75     P.G.S. BOLOGNA 69

18-21  38-34  55-50 

 

Ultimo atto casalingo per il Bellaria Basket contro la squadra bolognese del PGS Welcome, in una gara senza particolari obiettivi essendo ambedue le squadre salve e matematicamente escluse dai playoff. Primo quarto con Sacchetti che fa bottino per il Bellaria, mettendo a referto 11 punti non sufficienti per chiudere il quarto in vantaggio, Sabbioni e Brunello hanno  la mano calda e i bolognesi sono avanti 21 a 18. Da segnalare che dopo neanche 5 minuti il Bellaria perde Scarone per un infortunio alla caviglia, da una prima analisi del dottore non sembra grave, si vedrà dopo le prime cure se il giocatore potrà rientrare per la prossima gara.  Nel secondo quarto Capitan Bindi imbuca una tripla e due canestri, Russu sotto canestro domina, Provesi  e Galassi girano a mille e il Bellaria va a più sei, Brunello ricuce lo strappo per gli ospiti, Casolaro e Magelli riportano avanti il PGS, Russu e Provesi rispondono e Bellaria va a riposo avanti 38 a 34.  Al rientro dagli spogliatoi i bellariesi si presentano con una tripla di Sacchetti e una di Fornaciari, i bolognesi non mollano sono sempre in scia, poi un break di 9 a 2 firmato Stabile-Russu-Galassi e Bellaria è avanti di 9 punti, Lamborghini Luca e Calzolari riducono il gap 55 a 50 quando suona la sirena. Ultimi dieci minuti e il Bellaria si ricorda di giocare come sa, il divario si allunga fino al 65 a 52, Sacchetti, Russu e Galassi sono implacabili. Ci mette un canestro ancora Fornaciari, poi Sacchetti e di nuovo Galassi e Bellaria va sul 71 a 56 a due minuti dalla fine.  Coach Ferro manda in campo chi ha avuto fin qui meno spazio, i bolognesi ne approfittano per risurre lo svantaggio, la sirena finale suona con Bellaria vincente 75 a 69. Sabato prossimo l’ultima di campionato vedrà il Bellaria impegnato contro i Giardini Margherita, in palio il sesto posto, grande risultato per una squadra costruita ad inizio campionato per salvarsi.

BELLARIA BASKET: Malatesta, Sacchetti 19, Stabile 2 , Raffaelli  , Provesi 5, Fornaciari 9, Baldassarri , Galassi 11, Montanari 2,  Bindi 7 , Scarone , Russu 20.

All. :Ferro

Vice: Ricci-Teodorani

PGS WELCOME BOLOGNA: Lamborghini L. 8, Casolaro 2, Lamborghini S. 9, Calzolari, Bertacchini 7, Sabbioni 16, Brunello 15, Orlandi 12, Magelli.  

All.  Bulgarelli

Vice: Zanforlin

Arbitri: Boccia - Pizzo

Login


BellariaBasket.it - Sito ufficiale della società sportiva dilettantistica Bellaria Basket dal 16 Febbraio 2009 - Tutti i diritti riservati
Sviluppato da SimpleNetworks in collaborazione con Michael Vittori
Pwd by Coupons for Hostgator